Tutto quello che volevi sapere su google foto

Girandola Googleo

Tanti si sono iscritti alla piattaforma fotografica dopo la notizia che il servizio diventerà a pagamento tra 6 mesi circa.

Ecco quello che c’è da sapere

Prima di tutto attivate il backup, non tutti lo hanno fatto. Andate nelle impostazioni cliccando il vostro avatar (in alto a destra) e poi cliccate l’ingranaggio ( impostazioni foto). Se nel punto 1 (nella foto) vedete che il back-up è attivo, non dovete farlo.

Elenco di tutte le opzioni modificabili nel menù

Appena avete premuto l’ingranaggio vi troverete nell’elenco di tutte le funzioni.

1) Qui si attiva il back-up, sotto troverete i dati del vostro abbonamento.
2) Qui troverete la qualità di caricamento: alta qualità (16 Mpix compresso, circa 300kb ogni foto che sono un buon compromesso). Questa opzione fino a giugno 2021 non occuperà spazio di archiviazione, i video verranno caricati in full HD. L’altra opzione è originale: i file sono come scattati e occuperanno spazio nel cloud.
3) Queste opzioni riguardano l’utilizzo dei dati da mobile. Attenzione, potreste sciupare parecchi Gb del vostro piano telefonico lasciando queste opzioni attivate.

Menù 3 delle impostazioni: gestisci spazio di archiviazione.

Libera spazio cancellerà dal dispositivo le foto che Foto avrà già salvato sul cloud, liberando spazio fisico dal vostro smartphone.

L’opzione successiva non attivata limiterà la cache, avrete un app più snella e veloce ma più lenta a caricare contenuti che non sono nella cache, questo aumenterà anche l’utilizzo dei dati del piano telefonico.

Il terzo menù è per controllare le notifiche dell’app

Potete vedere le notifiche per stampare le vostre foto in album personalizzati o creati automaticamente dal sistema.

Avrete le notifiche sui ricordi, ricordi a tema sui figli o sui compleanni, poi tra le utilità I tool per ruotare automaticamente le foto caricate ruotate in modo errato.

Il quarto menù è uno dei più importanti e riguarda il riconoscimento dei volti

Attivate il raggruppamento volti e mostra animali con persone (per riconoscere i vostri animali domestici). Una volta attivata l’opzione servono diversi giorni perché il server li processi e ve lo mostri.

Una volta riconosciuto e caricati, vi verranno mostrati nella scheda cerca nella schermata principale. Nominateli uno per uno premendo su ogni volto e inserendo il nome. Se ci sono volti di persone sbagliate selezionateli e poi premete il menù in alto a destra ( tre puntini) e spingete “rimuovi risultati“. A questo punto Google vi chiederà un feedback per motivare la correzione. Inserite il motivo per cui non sono corretti i risultati.

Per unire due volti riconosciuti come persone diverse, rinominare il secondo volto e google vi chiederà se sono la stessa persona, rispondendo si i volti verranno fusi in un unico profilo, altrimenti rimarranno omonimi separati.

Curiosità della pagina home

La home di Foto, quella con il feed dei nostri contenuti, è un semplice diario con tutti i nostri scatti in ordine cronologico. Verranno mostrate in colonne di 3 scatti che però pizzicando lo schermo possono essere aumentate e ridotte. Allargando le dita verranno mostrate non più quadrate ma orizzontali o quadrate o verticali a seconda di come sono state scattate ( in formato più grande). Stringendo le dita, invece avremo una griglia più fitta, da 4. Scorrendo in verticale le foto apparirà a destra un cursore con due frecce, con questo cursore potremmo scorrere velocemente le foto negli anni e spostarci lungo il feed. Purtroppo è scomparsa la visione per mesi, comodissima per cercare contenuti.

Google Foto è una app semplice ma molto potente, tante le funzioni in pochi tap.

Come cercare le foto

Google foto offre decine di modi per cercare la foto che ci serve vediamo le più utili.

Per data: inserendo la data ( 14/07/1972 – 14 Luglio 1972 – luglio 2020 – ieri) Google ci fornirà le foto scattate in quel preciso giorno, in un determinato mese…. ecc. Potete cercare anche foto scattate alla sera, in inverno o d’estate….
Per luogo: inserendo in cerca il luogo in cui è stata scattata la foto, il server ci mostrerà tutte le foto scattate in quel posto, ricavandoli dal GPS o dalle posizioni delle mappe tramite le località stimate, quindi anche le foto scattate senza GPS potremmo essere localizzate in automatico. Da notare che se cercate “Parigi” l’app troverà Parigi anche grazie al riconoscimento automatico dei monumenti famosi.
Per persona: come già spiegato, scrivendo il nome di una persona troverete le foto di quella particolare persona.
Per descrizione: se avete inserito nella descrizione della foto un testo, questo testo verrà usato per cercare la vostra foto.
Per autotag: Google riconosce gli oggetti nelle foto, ce ne sono tantissimi, quindi cercado “albero”, “automobile”, “stadio”, “chiesa” e tantissime altre cose.
Per tipo: screenshot, selfie, scanner, giornali, panorama… potete trovare le foto anche per tipologia di scatto.
Per testo: potete cercare un particolare testo nella foto: “vendesi”, “affittasi”, e altri testi che google leggerà per voi e li trasformerà in testi tramite tecnologia OCR.

Potete anche combinare più elementi insieme: un luogo e una data, una persona e un oggetto, ecc….